Lunedì, 22 Febbraio 2021

Mancata ingestione ciecotrofo

insulinoma ne furetto insulinoma ne furetto

Il coniglio è un erbivoro stretto, classificato come fermentatore ciecale. L’apparato gastroenterico è perciò adatto alla digestione di ingenti quantità di cibo ad alto contenuto fibroso.Il cieco è l’organo più sviluppato di tutta la cavità addominale ed è qui che avvengono le fermentazioni batteriche e dove avviene la produzione del ciecotrofo.

Il ciecotrofo è un materiale alimentare prodotto dall’intestino cieco che il coniglio ingerisce direttamente dall’ano. Talvolta i proprietari riferiscono che il ciecotrofo non viene consumato e rimane sul pavimento o sul fondo della gabbia.

Il ciecotrofo non consumato può essere normale (palline singole o a grappolo, ben formate, tenere e lucenti, di aroma pungente) o alterato (informe, di consistenza poltacea). La mancata ingestione può avvenire occasionalmente o rappresentare un problema cronico; se il ciecotrofo ha una consistenza alterata può imbrattare il perineo e causare un’infiammazione cutanea detta dermatite perineale.

Le cause della mancata ingestione possono essere numerose e non sempre è possibile identificarle: 

 

  1. Dieta molto ricca, in particolare con un elevato contenuto proteico  
  2. Alimenti con odori pungenti possono alterare l’odore del ciecotrofo, spingendo l’animale a rifiutarlo.
  3. Malattie sistemiche (patologie epatiche o renali, ad esempio) possono determinare il rifiuto ad ingerirlo a causa del malessere che prova l’animale.
  4. La causa più comune è rappresentata dall’alterata consistenza, con produzione di un materiale più tenero e informe, che il coniglio non riesce ad ingerire. Il motivo è quasi sempre rappresentato da un regime alimentare inappropriato, con carenza di fibra ed eccesso di carboidrati; il caso più tipico è la dieta basata mangimi commerciali a base di semi e cereali, anziché una sana alimentazione costituita da fieno ed erba.
  5. A volte la causa dipende da condizioni o patologie che interferiscono con la normale posizione che il coniglio assume per ingerire il ciecotrofo, quando l’animale si piega per portare la bocca in prossimità.
  6. Se il coniglio è stressato, o comunque disturbato al momento della produzione del ciecotrofo, questo verrà abbandonato sul pavimento.
  7.  Anche in caso di cambi di alimentazione il coniglio può temporaneamente sospenderne l’ingestione

 

 

Se la dieta non è adeguata occorre innanzitutto provvedere a correggerla somministrando inizialmente solo fieno (ed eventualmente erba). Quando la produzione fecale si è normalizzata si possono introdurre gradualmente altre verdure.

Il cambiamento della dieta può richiedere diverse settimane prima di dare risultati, pertanto è importante attenersi strettamente alle indicazioni del veterinario. La modificazione della dieta ha anche il beneficio di portare ad una riduzione del peso eccessivo, che è una delle cause di questa condizione.

Se possibile, vanno corretti altri problemi (neurologici, ortopedici o dentali) che possono essere implicati nella patologia. Se presente, la dermatite perineale (infiammazione della cute intorno all’ano) va trattata adeguatamente tramite l’applicazione di pomate specifiche.

 

Scrivici su WhatsApp

Close